Il Kung Fu (Per me)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il Kung Fu (Per me)

Messaggio  Morfeo il Lun 18 Feb 2008, 16:22

Iniziamo dando un po’ di nozioni generali.

Il Kung Fu (potreste trovare da qualche parte Gong Fu è lo stesso, dipende dal sistema di traslitterazione dal cinese) è l’arte marziale cinese, in realtà lì la chiamano Wu-Shu (letteralmente arte marziale).

Kung Fu significa abilità, maestria.

Un chirurgo possiede il Kung-Fu nell’operare la gente. Un pilota nel guidare l’auto e così via. Kung Fu Wu Shu significa quindi maestria nelle arti marziali.

In Cina esistono un casino di stili diversi di Wu Shu, legati al luogo d’origine, alla famiglia che lo ha portato avanti, etc. Così come esistono un fraccabotto di armi, ma è inutile approfondire qui. Forse è utile sapere che il Whu-Shu è considerato come la ginnastica da noi, in Cina lo praticano a scuola come noi facciamo pallavolo o atletica.

A parte la divisione geografica Nord Sud, la divisione principale è data da stili interni ed esterni.
Gli stili esterni sono quelli che prediligono l’uso del corpo.
Quelli interni prediligono l’uso di cosa allora, visto che stiamo parlando di arti marziali, direte voi?
Qui casca l’asino dico io… e possiamo entrare nel vivo della questione, uscendo dalla Cina e facendo un discorso generale.

All’interno c’è l’energia.

In Cina la chiamano Chi (trovate anche scritto Qi), in giappone è Ki , in India Prana, in Occidente potrebbe assimilarsi allo spirito santo.

Cos’è questa energia?
Se vi aspettate una spiegazione scientifica, vi dico che non esiste (ancora).
Se vi fidate vi dico che c’è, e parlo per esperienza personale.

Bene, gli stili interni prediligono l’uso del Chi (Chi Kung), il più famoso attualmente è il Tai Chi Chuan. Credo abbiate visto quei vecchietti che si muovono lentamente nei giardini in Cina. (Se ci sono comunità cinesi nella vostra città, sicuramente si riuniscono da qualche parte all’alba per praticarlo.)

Quei movimenti lenti in realtà dovrebbero essere solo manifestazioni esterne di movimenti energetici interni.
Dico purtroppo perché è difficile trovare una scuola dove il Tai Chi si pratica come realmente si dovrebbe, è più facile far muovere la gente al rallentatore…
A questa energia è legato tutto il discorso dei Chakra tipico dello yoga, dell’agopuntura, della pranoterapia, del Reiki, etc…

Tutta la cosiddetta New Age si basa su questo, tanto New non è visto che questi concetti sono lì da migliaia di anni.
Per atto di fede date per scontato che qualunque cosa vi dica sul Chi da adesso in poi sia vero...

Prendiamo scala corpo<->mente<->spirito.
Spieghiamola: credo sia capitato a tutti di andare in palestra o di fare qualche attività fisica.

Quello è naturalmente il corpo.

Vi siete mai spinti oltre il limite? Quando proprio non ce la facevate più ma siete andati avanti lo stesso? Quando sapevate di non avere più un briciolo di energia fisica in corpo. Ma siete riusciti lo stesso ad andare avanti? Avete fatto mai caso alla sensazione provata in quel caso?
Nel preciso momento in cui avete fatto quel qualcosa che non poteva essere fatto, non avete sentito qualcosa che vi si muoveva dentro?
Che l’energia usata per quel lavoro muscolare proveniva da qualche altra parte? E dopo averlo fatto non vi siete sentiti bene? Non vi siete sentiti più forti dentro?

Quella è la mente.

Con la mente avete forzato il corpo, tramite il corpo avete allenato la mente.
Nella mia esperienza questo si realizza per esempio quando devi rimanere immobile in una posizione bassissima.
Le gambe iniziano a tremare, poi bruciano e dopo le senti che ti bestemmiano contro.
E tu vorresti solo smetterla ed andare via.

Oppure quando usi le armi, la lama della sciabola ti passa vicina al tendine di achille, o la punta della catena ti sfiora la faccia.
Devi sempre sapere come, dove e quando è la tua arma.
Controllo assoluto, altimenti sono dolori.
E quando ti fai male per superficialità, stai pur sicuro che non ripeterai più quell'errore.

E tutto questo "serve" solo per realizzare le forme (i kata in giapponese, quella sequenza di movimenti a corpo libero cioé).
Le forme sono l'unica vera espressione di arte marziale possibile, al giorno d'oggi.

Nessun contatto con l'avversario, solo tu e il tuo corpo.
Tu e la tradizione che c'è dietro quei movimenti.
Tu e tutti quelli che prima di te hanno ripetuto gli stessi gesti.
Con il fine unico di migliorare sé stessi ed elevare il tutto ad arte.

Tutto questo discorso vale solo quando si è sinceri.
È fondamentale la sincerità.

Il mio discorso non ha nulla a che fare con chi si pompa in palestra per fare lo sborone con le ragazze, sollevando 50000 mille chili sui pettorali aiutato dal altre due persone, o si cala le peggio schifezze per gonfiarsi e farsi le seghe allo specchio. O di chi va a correre sotto il solleone pensando che sudando si dimagrisca prima. Queste sono cazzate e non portano a nulla che non sia l’ospedale.

Si DEVE, sempre, sempre, sempre ascoltare il proprio corpo.
Solo lui sa quello che è giusto. Ma questo dipende dalla sensibilità, la sensibilità è figlia della sincerità.
Purtroppo sono tanti i concetti che si intersecano, sapevo che non era facile parlarne, spero mi stiate seguendo.

Potreste avere da ridire: ”Ma se il corpo mi dice di smettere perché allora io lo forzo con la mente a proseguire?”
Sincerità ripeto, se siete sinceri con voi stessi e con quello che state facendo, saprete sempre cosa e quando farlo.
Se quello che fate viene solo da un capriccio passeggero o da una voglia velleitaria, allora non andrete da nessuna parte.
Poi ci sono sempre i Maestri per l’inizio.

Saliamo di un gradino, per arrivare allo spirito.

Cosa è ‘sto spirito? In linea molto molto generale pensiamo all’anima.
Una mente più forte si può immaginare, ma cosa significa che migliora o aumenta lo spirito?

Ora sono cazzi!

Vedevate i cavalieri dello zodiaco? I vari cosmi dei vari tipi? Simile.
Posso dirvi che ha a che fare con la frequenza di vibrazione del vostro essere?
E qui dovrei parlare di corpo astrale, etc…
Possiamo parlare di purezza dell’anima.
Con quale che colore è rappresentata un’anima pura? Bianco no?
Se aumentiamo gradualmente la frequenza di un’onda elettromagnetica che colori vediamo?
Partiamo dal rosso, per arrivare al violetto. Ma se usiamo un corpo caldo, già a poco più della metà dello spettro visibile arriverà ad un’energia tale da emettere su tutto lo spettro del visibile e quindi otteniamo il bianco…
Anche con il suono, se alziamo la frequenza il suono diviene sempre più acuto, ACUTO.
Salendo in frequenza, in entrambi i casi, diminuisce la lunghezza d’onda.
L’onda diviene più sottile, SOTTILE.

Usando qualcosa di sottile come mezzo di misura si aumenta la sensibilità, SENSIBILITÀ.
Ma una persona di animo taaanto sensibile è per forza “buona” no?
Chi c’è di più buono di un santo? Cos’hanno in testa i santi? L’aureola.
Un cerchio di luce, LUCE. Mai sentito parlare di aura?
Gira gira, sempre lì si va a finire.

Ma l’ho detto è la base di tutto. Potrei parlare di qualunque cosa e finirei a parlare sempre della stessa cosa.
Ricapitoliamo.


Andiamo in palestra, ci rompiamo il culo, rafforziamo la mente. Rafforzando la mente eleviamo lo spirito.
Elevando lo spirito abbiamo una mente più lucida, una maggiore sensibilità e capacità di discernimento.
Questo ci aiuta a “sentire” meglio il nostro corpo e a migliorare l’allenamento.
Il circolo virtuoso è partito.

Prima sentire il proprio corpo.
Usare questa sensibilità per ogni cosa che ci circonda, discernendo cosa c'è in realtà dietro ogni azione ed ogni cosa.
Ed è applicabile a tutto, naturalmente, ad ogni sport ad ogni lavoro.
Bastra farlo con sincerità; e con il solo fine di migliorarsi sempre, solo questione di mentalità

L'andare il palestra a pomparsi vuol dire solo costruire un fisico da mostrare, importa niente se è poco funzionale.
Praticando arti marziali il fisico da paura e perfettamente funzionale esce eccome, ma è solo un effetto collaterale non certo il fine...

Ma forse ho parlato anche troppo.
Vi saluto.

Tanto ci vediamo al parco...

Morfeo

Maschile Numero di messaggi : 3
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 18.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il Kung Fu (Per me)

Messaggio  Kamui il Lun 18 Feb 2008, 16:39

Ciao Morfeo Very Happy anche tu sul nostro forum lol!
Ottima spigazione avevamo proprio bisogno di uno come te cheers
Spero che darai altre delucidazioni riguardo il Kung fu e non solo.
Il tuo invito al parco è sempre accettato
avatar
Kamui
Amministratore
Amministratore

Maschile Numero di messaggi : 171
Età : 39
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 04.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il Kung Fu (Per me)

Messaggio  zeppelin il Lun 18 Feb 2008, 18:22

Morfeo ha scritto:Il mio discorso non ha nulla a che fare con chi si pompa in palestra per fare lo sborone con le ragazze, sollevando 50000 mille chili sui pettorali aiutato dal altre due persone, o si cala le peggio schifezze per gonfiarsi. Queste sono cazzate e non portano a nulla che non sia l’ospedale.

L'andare il palestra a pomparsi vuol dire solo costruire un fisico da mostrare, importa niente se è poco funzionale.
Praticando arti marziali il fisico da paura e perfettamente funzionale esce eccome, ma è solo un effetto collaterale non certo il fine...

Benvenuto Morfeo e grazie per le tue perle di saggezza

Spero che il tuo pensiero possa essere un punto fermo per i ragazzi che decidono di iniziare un'attività sportiva.
avatar
zeppelin
Amministratore
Amministratore

Maschile Numero di messaggi : 65
Età : 39
Località : SA
Data d'iscrizione : 04.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il Kung Fu (Per me)

Messaggio  Kamui il Ven 07 Mar 2008, 21:22

Oppure quando usi le armi, la lama della sciabola ti passa vicina al tendine di achille, o la punta della catena ti sfiora la faccia.
Devi sempre sapere come, dove e quando è la tua arma.Controllo assoluto, altimenti sono dolori.E quando ti fai male per superficialità, stai pur sicuro che non ripeterai più quell'errore.

Parole sagge!
L'arma deve essere parte di te stesso... un prolungamento del tuo corpo.
La preparazione mentale è fondamentale per chi vuole raggiungere i c.d "piani alti" Very Happy ed è un ottimo consiglio per chi vuole apprendere l'uso delle armi.

Approfitto per ricordare che, imparare a maneggiare un'arma vuol dire imparare a non ledere la "persona" ed avere rispetto dell'arma che si sta usando

ti fai male per superficialità

Ho visto molti ragazzi spaccarsi l'arcata sopraccigliare, con gli escrima, durante esercizi di coppia banali solo perchè erano distratti (quindi per superficialità).
Durante gli esercizi bisogna essere "concentrati" e "consapevoli di avere un'arma nelle mani" Twisted Evil
lol!
avatar
Kamui
Amministratore
Amministratore

Maschile Numero di messaggi : 171
Età : 39
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 04.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il Kung Fu (Per me)

Messaggio  sabaku il Sab 08 Mar 2008, 11:54

[quote="Kamui"]

Durante gli esercizi bisogna essere "concentrati" e "consapevoli di avere un'arma nelle mani" Twisted Evil
lol!

è proprio quello che dicevo ad una mia ex
avatar
sabaku

Maschile Numero di messaggi : 54
Età : 40
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.artimarzialisalerno.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il Kung Fu (Per me)

Messaggio  Kamui il Dom 09 Mar 2008, 17:16

Sabaku, ma usate armi nel vostro stile di karate?
Non vorrei sbagliarmi ma penso di si... è la wakizashi?
avatar
Kamui
Amministratore
Amministratore

Maschile Numero di messaggi : 171
Età : 39
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 04.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il Kung Fu (Per me)

Messaggio  sabaku il Mar 11 Mar 2008, 01:22

antò,
il wakizashi è una spada.

Nel karate non si usano armi.

"mani e piedi come spade"
shoto nijukun
avatar
sabaku

Maschile Numero di messaggi : 54
Età : 40
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.artimarzialisalerno.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il Kung Fu (Per me)

Messaggio  aikipirla il Mar 11 Mar 2008, 12:24

bene arrato salvatore ....
avatar
aikipirla

Maschile Numero di messaggi : 83
Età : 57
Località : salerno
Data d'iscrizione : 07.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.aikidosalerno.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il Kung Fu (Per me)

Messaggio  Kamui il Mar 11 Mar 2008, 16:18

Wuaaaaa Crying or Very sad non lo sapevo
Se volete, picchiatemi mmm... Shocked forse è meglio istruirsi Razz
avatar
Kamui
Amministratore
Amministratore

Maschile Numero di messaggi : 171
Età : 39
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 04.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il Kung Fu (Per me)

Messaggio  sabaku il Mar 11 Mar 2008, 16:53

allora per cominciare puoi vedere il sito www.karatesalerno.it

non badare alle mancanze, è ancora in fase di allestimento...
ma ci sono approfondimenti che difficilmente trovi altrove.

Naturalmente questo sito fà parte del circuito Arti Marziali Salerno, ed infatti condivide il forum di ams.
Se vai in homepage di www.artimarzialisalerno.it puoi vedere i siti che fanno parte del nostro piccolo circuito, altri sono in arrivo...
avatar
sabaku

Maschile Numero di messaggi : 54
Età : 40
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.artimarzialisalerno.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il Kung Fu (Per me)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum