Il Jeet Kune Do e la libertą della mente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il Jeet Kune Do e la libertą della mente

Messaggio  ThirdEye il Sab 08 Mar 2008, 21:29

Il processo creativo che ha portato alla nascita del Jeet Kune Do č rivoluzionario, oltre che dal punto di vista delle arti marziali in sč, per l'incredibile novitą che il metodo del "non-stile" costituisce, non tanto riguardo allo schema odierno, quanto alla scoperta della necessitą di confrontare lo stile con la realtą pratica. Di fatto, Bruce Lee ha creato il Jeet Kune Do sperimentando continuamente le sue idee sul piano pratico, valutando continuamente pregi e difetti delle tecniche preesistenti e di quelle di sua invenzione; in questo processo, "sperimentazione" č la parola chiave, la parola che fa comprendere esattamente l'enormitą dell'evento messo in moto da Bruce Lee: l'applicazione della mentalitą scientifica occidentale alla passione tutta orientale per le arti marziali, sfidando la pretesa di eternitą e di immutabilitą dei sistemi preesistenti e eseguendo quel passaggio che porta l'uomo a liberarsi dai legacci dell'accettazione acritica dell'insegamento trasmesso dalla tradizione per proiettarlo nel futuro e nell'evoluzione continua. Non a caso, il Jeet Kune Do nasce alla fine degli anni 60, anni in cui, guarda caso, i moti sociali e le contestazioni giovanili andavano proprio nella direzione contraria alla tradizione, all'emancipazione dai costumi tradizionali. Allo stesso modo, Bruce Lee rende emancipato il praticante delle arti marziali, invitandolo a staccarsi dalla tradizione per pensare da sč a cosa l'arte marziale debba essere, trasformando lo studente, o il fruitore, in un creatore. Bruce Lee dunque demolisce, con il piglio proprio del genio, l'autoritą della tradizione in favore della libertą dell'individuo di verificare non pił la validitą dell'arte marziale che pratica ma piuttosto la sua propria validitą. In definitiva, il Jeet Kune Do č il comune principio del pensare con la propria testa, piuttosto che con quella dei grandi maestri del passato e del presente (senza nulla togliere a questi, ovviamente), applicato al combattimento.

ThirdEye

Maschile Numero di messaggi : 2
Localitą : Salerno
Data d'iscrizione : 08.03.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il Jeet Kune Do e la libertą della mente

Messaggio  Kamui il Dom 09 Mar 2008, 16:55

Il processo creativo che ha portato alla nascita del Jeet Kune Do č rivoluzionario. Allo stesso modo, Bruce Lee rende emancipato il praticante delle arti marziali, invitandolo a staccarsi dalla tradizione per pensare da sč a cosa l'arte marziale debba essere, trasformando lo studente, o il fruitore, in un creatore.

Sarņ molto sintetico.
Bruce Lee č la scintilla nella paglia (il promotore della rivoluzione) ed il JKD č il fuoco (la rivoluzione).
Hai mai provato ad alimentare e tener vivo un fuoco?
Hai mai fatto caso al suo contenuto ovvero all'assenza di forma?
Secondo te, č possibile riprodurre lo stesso fuoco?
Ecco, queste sono solo alcune domande che ci dovremmo porre, noi praticanti di JKD, ma bisogna ricordare che, se non gestiamo bene il nostro fuoco finiremo per scottarci o per farlo spegnare.
Creare, č una parola molto grande che, possiamo usarla, solo dopo tanti e tanti decenni di studio. Ti parlo per esperienza personale Very Happy .

Per tutto il resto, quoto lol!
Ottima osservazione lol!
avatar
Kamui
Amministratore
Amministratore

Maschile Numero di messaggi : 171
Etą : 39
Localitą : Salerno
Data d'iscrizione : 04.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum