una breve spiegazione sulle arti marziali

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

una breve spiegazione sulle arti marziali

Messaggio  Jekill il Gio 07 Feb 2008, 02:46

Con arte marziale si intende una disciplina legata al combattimento,al mondo esistono moltissimi tipi di combattimento,le arti marziali vengono studiate per varie ragioni: ottenere abilità di combattimento, autodifesa ,salute fisica, autocontrollo, meditazione.La storia delle arti marziali di tutto il mondo è complessa. Molti persone hanno avuto bisogno di difendersi in qualche momento e hanno per questo sviluppato tecniche di combattimento. Sebbene queste tecniche di combattimento si siano rivelate col tempo obsolete, soprattutto con la scoperta delle armi da fuoco.In generale, nei vari sistemi di combattimento si utilizzano una o più delle sequenti tecniche: tecniche di mano (pugni, mano aperta, gomiti), tecniche di gamba (calci, ginocchia), prese, proiezioni, leve articolari, pressione su punti vitali, armi.
IN ASIA
Le tecniche di lotta diffuse in Cina entrarono in contatto con i princi filosofici del buddismo Chan intorno al VI secolo dopo Cristo; questo incontro si fa tradizionalmente risalire all'arrivo del leggendario monaco Bodhidharma nel tempio di Shaolin, anche se questo avvenimento si confonde con la leggenda. I principi filosofici del buddismo influenzarono moltissimo le arti marziali in Cina e in Giappone, elevandole da semplici metodi di combattimento, ad arti per la ricerca della perfezione fisica e spirituale. Con la successiva diffusione di queste elaborate arti marziali per tutta la Cina, avvenne una gran differenziazione dovuta all'incontro con altre filosofie come il Taoismo e il Confucianesimo e alle condizioni geografiche in cui andarono a svilupparsi. Fu forte l'influenza che queste arti marziali proveniente dalla Cina ebbero sulle nascenti arti marziali nel resto dell'Asia.
IN EUROPA
Alcuni tipi di arti marziali erano già presenti in Europa. Nell'antica Grecia il combattimento faceva parte della vita di tutti e la boxe (pugilato) era lo stile di combattimento più praticato. A Roma erano praticate tecniche di pugilato derivanti dal pancrazio e nelle arene si scontravano gladiatori alle volte in combattimenti marziali.Alcune tecniche di arti marziali col tempo sono diventati sport a cui noi non diamo più collegamento con la lotta, tra queste ci sono alcuni esercizi ginnici come il cavallo con maniglie che simula la necessità di un cavaliere di cambiare posizione e di combattere sul dorso di un cavallo. Più antiche sono il lancio del peso e il lancio del giavellotto, entrambe armi usate maggiormente dai romani, e le tecniche di Scherma moderna con le sue tre specialità: Fioretto, Spada e Sciabola.
IN AMERICA
I popoli nativi del Nord America iniziavano il loro allenamento sin da bambini. Le armi più usate dei nativi erano archi, coltelli, lancie, ascie e mazze da guerra. Queste ultime erano considerate le armi marziali più nobili, con le quali si disputavano i duelli. I guerrieri non smettevano mai di migliorare la loro abilità in combattimento.
Se si escludono le arti di combattimento degli indigeni americani, nel Nord America non sono state inventate arti marziali, ma sono piuttosto state importate quelle europee in seguito alla colonizzazione (come la boxe, la scherma e la lotta), .Nell'America meridionale la più famosa e diffusa arte marziale è la Capoeira, creata dagli immigrati africani in Brasile intorno al XVI secolo. Per evitare di essere puniti dai padroni, gli schiavi neri praticavano la Capoeira sotto forma di danza. Col tempo questi due aspetti si sono uniti formando un'arte che è a metà tra il ballo e il combattimento. Un'altra arte marziale brasiliana è il Jujitsu brasiliano: negli anni che hanno preceduto la seconda guerra mondiale, molti giapponesi sono emigrati in Brasile, portando anche la conoscenza di Ju-Jitsu e Judo. Alcuni brasiliani, riprendendo molti principi di quest'arte marziale, hanno codificato un sistema di combattimento a terra che è diventato molto popolare soprattutto nella sua applicazione sportiva. A metà del secolo scorso ha anche avuto inizio la diffusione del Vale Tudo.[b][b]
avatar
Jekill

Numero di messaggi : 21
Data d'iscrizione : 07.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum